La quarta bozza

www.flickr.com

Archive for 3 Gennaio 2008

Il post che anche se non lo postavo tanto era uguale

Il motivo principale per cui questo blog viene aggiornato così di rado è che io comincio anche a scriverli, i post; ma poi li rileggo e mi paiono stronzate solenni, che mai potranno suscitare l’interesse di chicchessia, quindi li cestino. Siccome stasera ho bevuto una birra di troppo, vi apprestate a leggere un post sfuggito alle maglie della mia autocensura.

Sì, come vedete nella foto ho questo vizio di lavorare a letto. Ce l’ha tanta gente che lavora da casa. Ce l’avevano anche John e Yoko, ma il mio letto è un po’ più appartato.

E poi ho questo vizio, che quando devo scrivere qualcosa di minimamente creativo, devo scriverlo a mano, quadernino Muji e penna Muji e piumone Ikea. Capito perché non sono fatta per la vita d’ufficio? So che questa abitudine contrasta con la mia tecnomania (sì, è l’E90 quello che si intravede a destra; l’ho comprato, è figo anzichenò, ma il relativo post ovviamente è finito nel cestino), ma che vi devo dire.

Insomma, ho buttato giù il mio intervento per la serata di domani alla Mondadori Duomo. Pregate per me, che io non mi impappini, non dica cazzate, non spoileri involontariamente l’intero uditorio su chi muore nel settimo libro.

AddThis Social Bookmark Button