La quarta bozza

www.flickr.com

Pensierino dell’ora di pranzo

Ci sono canzoni che quando le scopri dici: ma no, dev’essere una cover di un pezzo di cinquant’anni fa. Non è possibile che in tremila anni di storia della musica a nessuno fosse venuta in mente una melodia così semplice, e perfetta. Come abbiamo vissuto senza questa canzone fino a oggi?

Ecco, a me è successo con Ágætis Byrjun dei Sigur Rós, nella versione acustica in Hvarf/Heim. E dire che la versione originale, nell’album omonimo, non mi aveva colpito più di tanto.

P.S. Visto che sono viva? Tra un po’ vi aggiorno sugli eventi in programma, con una notizia che interesserà soprattutto i fan di Harry Potter. Gli altri intanto si consolino guardando la cosa più bella apparsa su YouTube negli ultimi mesi: Achmed il terrorista morto.

sigur-ros harry-potter achmed youtube

AddThis Social Bookmark Button

14 Commenti »

  Francesco ha scritto @ 20 Dicembre 2007 alle 2:12 pm

Il link non funziona

Io preferisco altre loro canzoni comunque.

  Ilaria ha scritto @ 20 Dicembre 2007 alle 2:14 pm

A me funziona il link

  napoleone ha scritto @ 20 Dicembre 2007 alle 4:25 pm

non lavorare troppo….

  imp.bianco ha scritto @ 20 Dicembre 2007 alle 4:43 pm

Veramente divertente il filmato!

X-Bye

  napoleone ha scritto @ 21 Dicembre 2007 alle 10:49 am

mandarini o mandaranci,puoi essere più precisa…..non ho ancora capito come registrarmi in twitter…

  Ilaria ha scritto @ 21 Dicembre 2007 alle 11:08 am

Guarda che se commenti qui ciò che scrivo in twitter non ti seguirà mai nessuno, oltre ad andare fuori tema rispetto al post. Non c’è molto da capire, vai là e metti un nick e una password.

  napoleone ha scritto @ 21 Dicembre 2007 alle 11:15 am

ok.

  napoleone ha scritto @ 21 Dicembre 2007 alle 12:18 pm

pensierino dell’ora di pranzo….forse non ero proprio fuori tema.Sto cercando un nick ..ma forse non saprò mai se si trattava di mandarini o mandaranci. Saluti

  Achmed, il terrorista morto | BlogTaste ha scritto @ 22 Dicembre 2007 alle 12:33 am

[…] clip mi è stata segnalata da Ilaria, e ho riso mezz’ora. La traduzione in italiano, sotto, è ottima ma chi conosce anche solo un […]

  remuz ha scritto @ 22 Dicembre 2007 alle 4:18 pm

sto ancora morendo dalle risate… come si fa a smettere di guardarlo?

“Silence! I kill you è_é” ahahahahahahaa

  maxanima ha scritto @ 22 Dicembre 2007 alle 4:43 pm

…mi stai simpatica, ma questo brano è una lagna tipo il mio gatto quando miagola per la fame

buone feste ila.

  elena ha scritto @ 25 Dicembre 2007 alle 9:05 am

Ho trovato qui una perfetta colonna sonora per svegliarmi e prepararmi ad uscire questa mattina. Grazie.
(parlo sei Sigur Ròs eh, l’altro lo guardo poi)

  Amadì ha scritto @ 27 Gennaio 2008 alle 2:19 am

A me è successo recentemente con Song For Clay dei Bloc Party, che in generale manco mi piacciono…

  zetak ha scritto @ 26 Aprile 2008 alle 1:11 pm

Oh, i Sigur Ros, sì.

Qui da me si è scatenanta senza sollevare baccano una folla di persone che vagano nel vuoto della ricerca e che anelano a vedere i Sigur Ros dal vivo in queste lande. I non-disoccupati prendono e partono e vanno a vederseli nelle cità, gli altir aspettano e si scaricano tutto lo scaricabile dalla rete e intanto propongono una proiezione pubblica di heima o almeno di far venire i M….

Il tuo commento

Non è sempre facile distinguere tra "moderazione" e "censura". Credo nella libertà di parola, e non penso che il blog sia "casa mia": è un luogo pubblico. Pertanto, i commenti di questo blog NON sono moderati. Cancello solo le offese esplicite rivolte a terze persone e i link a contenuti illegali. Preferirei non dover cancellare neanche quelli. Ogni link è sacro.

HTML-Tags: