La quarta bozza

Archive for 16 Novembre 2007

And I need a job, so I wanna be a paperback writer

E poi dice che non è vero che cani e porci scrivono libri, di questi tempi.

E così sveliamo - sempre che interessi a qualcuno - il senso degli indizi che da settimane andavo distribuendo sapientemente tra un post e l’altro. Incredibile a dirsi, ma a questo mondo c’è gente così coraggiosa da affidarmi la stesura di un libro. Sì, a me. Vi rendete conto?

Be’, grazie alle temerarie amiche e colleghe di Camelopardus, che si sono imbattute per caso nel mio sito e nella tesina sulla traduzione italiana di Harry Potter, il nome della sottoscritta appare sulla copertina di questo volumetto, che esce nelle migliori librerie lunedì prossimo, 19 novembre. Sarà acquistabile online ma dovreste trovarlo anche in Feltrinelli e altrove.

Ne ho approfittato per mettere online la nuova versione del mio sito personale, e per snellire la pagina About di questo blog.

Non voglio sminuire il lavoro attento e paziente delle mie editrici, ma non posso esimermi dallo sminuire il mio. Ho scritto questo libro nei ritagli di tempo, in una ventina di giorni: anzi notti, dal momento che ci ho lavorato principalmente fra mezzanotte e le 4 antimeridiane. Quindi immagino che il risultato non sia il migliore possibile. Ogni recensione - positiva ma soprattutto negativa (se costruttiva!) - è non solo benaccetta ma molto, molto gradita.

P.S. Spiegazione del titolo del post, per quelli che sono ignoranti (nel senso che ignorano).

harry potter editoria libri traduzione camelopardus

AddThis Social Bookmark Button