La quarta bozza

Il sacrificio della patria nostra è consumato

Una magrezza [quella della vincitrice di Miss Italia] che scandalizza Oliviero Toscani, autore della campagna choc «no anorexia»: «Le ragazze sono scelte in base al concetto di bellezza di alcuni teleidioti. Se fossi una donna mi offenderei».

No, Toscani. Se io fossi una donna (e sapete che non lo sono), mi offenderei perché nel 2007 esiste ancora Miss Italia, e ancora si discute se inquadrare o meno il culo di questi quarti di manzo.

Ricapitolando (cito dai giornali perché non ho seguito la querelle in diretta): vince la più magra delle due favorite, e c’è chi la accusa di anoressia. Toscani strombazza la sua consueta campagna-shock. La povera vincitrice pseudo-anoressica (che in realtà pesa cinque-sei chili meno dell’altra, e trattasi visibilmente di una faccenda di costituzione: l’altra è atleta professionista, quindi i chili in più sono di muscoli), oltre a sorbirsi gli insulti gratuiti, sull’onda del politicamente corretto (Toscani-fuelled) è costretta a fingersi meno magra di quel che è, e a dichiarare una taglia 42 quando è evidente a chiunque che costei non porta più della 38. Come se fosse vergogna portare la 38 quando si è magre di costituzione. E invece no, ti devi difendere, devi dire e ridire a chiunque ti ascolti che mangi di tutto, che fai sport e non fai diete.

(P.S. ma questa qua sul serio ha solo diciassette anni? Ma che gli danno da mangiare ai ragazzi di oggi? )

E in tutto ciò, mentre un paese si ferma per contare i chili e i centimetri addosso a una bella statuina diciottenne, sfugge alla vista il vero nucleo della questione:

Povera Silvia Battisti, reginetta contestata che non avrebbe mai creduto di farcela e non si era preparata alle domande dei giornalisti. Che libri leggi? Memorabile risposta: «Solo libri di attualità, ho appena finito “Le ultime lettere di Jacopo Ortis”».

(via - via)

miss-italia foscolo anoressia toscani motivi-per-deprimersi

AddThis Social Bookmark Button

18 Commenti »

  andrea ha scritto @ 27 Settembre 2007 alle 9:36 am

Libri di attualità. :\

Io con toscani ho fatto delle lezioni di creatività e mi sta sulle palle. Sarà anche un genio eh, ho imparato molto da quelle poche lezioni, ma non sopporto quando uno dice le cose e pretende di avere ragione consapevole del fatto che può fare così solo perché è considerato da tutti una specie di superstar della creatività. Quello spot sull’anoressia francamente è una pura speculazione su un male generazionale, il problema l’ha sollevato, sì, ma più per inerzia che per altro e ora si spettegola (anzi si polemizza che è peggio) su una malattia che andrebbe combattuta e invece nessuno combatte.

A parte poi che se uno è magro di costituzione non gli dovrebbero rompere le scatole. E comunque la polemica del fondoschiena è stata la più becera italianata che si potesse trovare: i culi li vediamo su TUTTI i canali a TUTTE le ore, ma di miss italia no: dobbiamo vedere solo il davanzale…

  davide l. malesi ha scritto @ 27 Settembre 2007 alle 10:03 am

Forse intendeva dire, calvinianamente, che un classico è un libro che non ha smesso di essere attuale malgrado sia trascorso del tempo dal momento in cui è stato scritto. Ma non ci conterei

  imp.bianco ha scritto @ 27 Settembre 2007 alle 10:05 am

ahahahahahahah…libri di attualità…vabbè…comunque anch’io mi chiedo cosa diano a queste ragazze…perché hanno 18 anni ma sembra che ne abbiamo 25 o 26… Tutta la polemica è nata da uno stilista idiota della giuria che ha voluto misurare le ragazze (è lo stesso della pensata di inquadrare “il lato b”). ’sto idiota ha detto ad una ragazza che era troppo cicciona (mentre ha solo la taglia 42) ed apriti cielo…le miss si sono inviperite ed i giornalisti sono andati in brodo di giuggiole….pur di vivacizzare questo Miss Italia si è fatto di tutto. Comunque sembra che abbiano scelto il prossimo presentatore sarà Imhotep Dopo Mike Bungiorno,hanno pensato che bisognasse mandare qualcuno “giovane” come Imhotep!

X-Bye

  Matteo ha scritto @ 27 Settembre 2007 alle 10:41 am

se fossi donna (e qualche volta credo di esserlo) sarei la Pri! è inevitabile

susate, eh… ma Oliviero Toscani chi cazz’è?!

è_é

  andrea opletal ha scritto @ 27 Settembre 2007 alle 11:13 am

vengono su bene ste ragazze … robuste , ben carrozzate e con un po’ di ciccia intorno alle ossa!

  Ilaria ha scritto @ 27 Settembre 2007 alle 11:21 am

Ecco, almeno ho la consolazione che nessuno potrà mai definirmi “ben carrozzata”. Gran sollievo, a pensarci. Personalmente, la ciccia la trovo sgradevole (almeno quanto l’espressione “ben carrozzata”), ma è questione di gusti. Continuo a pensare che la 42 sia un po’ troppo per una modella.

  Wizard ha scritto @ 27 Settembre 2007 alle 2:43 pm

Se la polemica contro la magrezza della Miss l’ho trovata ripetitiva e stancante (e vi parlo da magro di costituzione … sono uno che potrebbe mangiare tutto il giorno e mettere su un etto a malapena), la polemica sul culo (detto volgarmente “lato B”) l’ho trovata agghiacciante.

Voglio dire … io faccio parte della schiera delle persone che trovano le modelle troppo magre (perchè forzate e non di costituzione) però se una persona è veramente così di costituzione è proprio il caso di farne un caso nazionale?

E il culo? Diamine … se voglio vedere un culo vado a vedere un film di Tinto Brass o, al più, Schifo Aperto. Non certo Miss Italia!

A prescindere dal fatto che Miss Italia non la guardo proprio …

Comunque, per la rispota “culturale” della Miss, ho visto di peggio in internet … questa è un premio Nobel in confronto a certe persone … rallegriamocene.

  kit ha scritto @ 27 Settembre 2007 alle 3:09 pm

mink…non ti sei risparmiata nelle critiche al commento di andrea

beh…cheddire….ammetto che di miss italia non ho seguito nemmeno la pubblicità, so chi ha vinto grazie ad alcuni blogger….quindi non posso dire assolutamente niente….

Trovo geniale l’uscita della modella…

  milla ha scritto @ 27 Settembre 2007 alle 3:37 pm

Ma hai sentito quella che ha risposto alla domanda su chi fosse Il suo scrittore preferito: FABIO VOLO!

  paiola ha scritto @ 27 Settembre 2007 alle 3:38 pm

Memorabile una concorrente di miss italia anni fa.
Presentatore: “Qual è il tuo film preferito?”
Miss y: “Pulp fiction”
Presentatore: “E di cosa parla?”
Miss y in panico, suda balbetta e infine ammette: “Non l’ho mai visto”.
Per non parlare di un premio Nobel che fece l’appello al pubblico “Votatemi per quello che sono e non per come apparo”. APPARO!?!
quest’anno purtroppo non ho seguito la sbrilluccicante kermesse, ma sono certa che sarà stata (in)degna come le trascorse.

  Ilaria ha scritto @ 27 Settembre 2007 alle 4:00 pm

Non saprei, Paola, non l’ho mai vista in vita mia. Mi è bastato Google News per rendermi conto dell’accaduto. D’altronde temo che le signorine in questione siano rappresentative del QI medio delle diciottenni italiane, anche se non della taglia media, forse.

  imp.bianco ha scritto @ 27 Settembre 2007 alle 5:57 pm

Io ho visto 10 minuti di Miss Italia…stavano presentando alcune ragazze…tutte e dieci bellissime. Ma quando hanno aperto bocca. Solo una ha detto una cosa sensata….ho gridato al miracolo

X-Bye

  abel ha scritto @ 27 Settembre 2007 alle 7:59 pm

no ma pazzesco..ma non si può dare una risposta del genere…(mi riferisco al libro)..

  Yoshi ha scritto @ 28 Settembre 2007 alle 8:23 am

se una diciottenne che fa pallavolo da una vita non può essere magra…boh!

  john doe ha scritto @ 28 Settembre 2007 alle 10:35 am

bha!
a proposito del culo, sinceramente non vedo cosa ci sia di scandaloso dal momento che miss italia è un concorso di bellezza e quella va valutata, e il culo fa parte della persona, cosa ci azzecca tinto bras (leggo sopra) proprio non lo capisco. a parte questa inutilità, a me pare che la cosa che dovrebbe saltare più all’occhio è il modello femminile che questo pseudo concorso ha tentato (e probabilmente c’è anche riuscito) di far passare. mi è sembrato evidente un quasi assoluta assenza di certi canoni della femminilità nelle 100 finaliste delle quali almeno l’80% non arrivava ad avere una prima, e mi riferisco ovviamente al seno. (ohhhhhh che roba scandalosa ho scritto).
Questo è solo per dire che nonostante l’ipocrisia del messaggio anti anoressia, qualche cosa di distorto in ’sto concorso a parer mio c’è stato. Perchè se al pubblico di casa, quello che in teoria decide almeno in parte chi è la più bella, vengono proposte soprattutto inquadrature che riprendono le ragazze dalla vita in su, ragazze che per selezione precedente (come dicevo prima) sono mediamente con un seno quasi inesistente, quindi per certi versi mascolinizzate, forse qualche cosa nel concetto di femminile si vuole ridefinire. E non misi taccia di discriminazione verso le meno formose please, perchè se a Miss Italia l’80% delle ragazze presentate ha una prima scarsa, la discriminazione è inversa.
Per precisare, non dico che dovevano esserci solo quarte, o che è meglio una cosa piuttosto che un’altra, assolutamente! discorro invece sul modello femminile che hanno fatto passare. analisi veloce delle 3 finaliste.
8 anni di pallavolo, pallavolo in B1, basket in A1
praticamente piatte, gambe muscolose.
non sto qua a giudicare se è un modello positivo o negativo in assoluto, dico che non è femminile, ma piuttosto muscolare, mascolino.

  Ilaria ha scritto @ 28 Settembre 2007 alle 10:48 am

Be’ meno male, dico io; alla fine è una questione di moda. Tra qualche anno si tornerà alle maggiorate, magari. Chissenefrega.

Dispiacerebbe se oltre a tette e chiappe ci fossero dei cervelli tristemente ignorati; ma avendo noi appurato che di neuroni, dentro a quei crani extension-muniti, ce ne sono pochi, allora pazienza. Guardiamo pure le chiappe (che non lasciano indifferente neanche me, ci terrei a precisare, prima che qualcuno mi accusi di femminismo incazzato vecchia maniera).

  S.B. ha scritto @ 28 Settembre 2007 alle 10:45 pm

Scritte ieri ieri le lettere ! :-/

  Aivalf ha scritto @ 1 Ottobre 2007 alle 9:33 pm

Basta! Dopo due meravigliosi post uno di seguito all’altro (per non parlare di tutti quelli precedenti) sei ufficialmente entrata nella mia personalissima top-ten dei Supremi del pianeta, e oserei dire anche nella top-five!

Scherzi a parte, il post precedente sui tuoi vecchi computer è stato semplicemente favoloso (il Commodore 64, come avrei voluto esserci stata ç___ç) e per quanto riguarda questo sulle Miss, beh, come si fa a non darti ragione in ogni punto? Sorvolando sul livello infimo, ma che dico, rasoterra, sottoterra del programma, mi schiero anche io contro questo famigerato “Allarme anoressia”: è vero, esiste, è una malattia e è anche decisamente pericolosa, ma non è detto che se una porta una taglia compresa tra la 38 e la 40 debba venire etichettata come “malata anoressica”! Io sono magra di costituzione, sebbene mangi come un porcellino e faccia sport, e è da una vita che mi sento ripetere “Dio Santo, tu stai male, mangia di più, guarda come sei esile” da persone cui 10/12 kg in meno non starebbero affatto male! Così va il mondo…
Beh, ciao ciao!

Il tuo commento

HTML-Tags: