La quarta bozza

www.flickr.com

Archive for Luglio 2007

[Meme] La scrivania in bianco

Gira in questi giorni un meme molto simpatico (l’ho trovato qui): Posta una foto della tua scrivania/postazione di lavoro/luogo da cui scrivi il tuo blog.

Be’, ecco la mia. Nelle didascalie, alcuni oggetti degni di nota. Cliccare per ingrandire, obviously.

Essendo un meme, che è il nuovo nome 2.0 per le catene di sant’Antonio, dovrei nominare qualcuno; ma non voglio fare torto a nessuno. Mi piacerebbe vedere tutte le vostre scrivanie, però. Prossimamente vedrò di fare anche il meme delle 7 meraviglie, cui mi aveva invitata milla. Sempre in ritardo, io.

computer apple internet blogging meme

AddThis Social Bookmark Button

Dovevo nascere maschio

Non entro nella diatriba sull’articolo del FT circa la “morte del femminismo in Italia” perché ora come ora mi manca il tempo, ma il mio commento a quel post di IvanMez riassume in due parole come la penso.

(Tra parentesi, a proposito di generalizzazioni, mi ha fatto troppo ridere questo pezzo:

Harsher was the reaction of Il Giornale, a newspaper owned by the Berlusconi family. It accused the FT of hypocrisy given the conditions of women in Britain. It mocked English food as dreadful and criticised everything British.)

Anche perché chi sono io per difendere le donne? Io le donne non le capisco proprio.

Le donne, un universo incognito. E ve lo dice una di loro.

  • Perché le donne devono sempre andare al bagno in coppia? A me non scappa se c’è un’altra persona.
  • Perché le donne devono sempre profondersi in mugolii e vocalizzi isterici quando vedono i bambini piccoli? Perché, se una non ha senso materno, o semplicemente ha il senso del ridicolo, le altre devono guardarla male? Suvvia, i neonati sono quasi tutti brutti, e i bambini piccoli sono quasi tutti uguali. Ammettetelo. E tenete a bada gli ormoni.
  • Perché le donne devono amare i gatti? Cos’hanno di bello i gatti? Puzzano, e sono bastardi dentro. Prendetevi un cane, ché è meglio.
  • Perché le donne tra di loro non devono parlar d’altro che di sesso e vestiti? Come mai sono secoli che non ho una conversazione seria e stimolante con un’altra donna?
  • Perché le donne, dopo aver parlato di sesso per ore (vedi punto precedente), e per quanto si considerino “moderne” e leggano Cosmopolitan, restano strutturalmente incapaci di distinguere il sesso dall’”amore” (qualunque cosa esso sia)?
  • Perché le donne devono mettere fatine e gattini e pupazzetti giapponesi sui blog? Donne adulte, eh. Con il mutuo e la patente.
  • Perché le donne devono avere una percezione distorta del proprio corpo? E perché, quando loro stesse ammettono (a ragione) di avere “il culo grosso“, poi mettono dei vestiti attillati che farebbero sembrare grassa persino me? E poi dicono a me che devo mangiare di più? Lo fanno per consolarsi?
  • Perché le donne sono fissate con le scarpe? Eh ok, questa la so.

femminismo italia donne sesso gran-bretagna

AddThis Social Bookmark Button

Scarpe diem

Incredibile dictu, ma c’è davvero gente che ci tiene a visitare la mia gallery delle scarpe, che avevo realizzato a puri scopi goliardici qualche anno fa. Quindi, già che c’ero, l’ho rinnovata completamente.

Chi mi conosce già dal vecchio blog sa che sono una pazza furiosa. Gli altri avranno occasione di scoprirlo ora.

A chi mi aveva chiesto di consentire i commenti: troppo stress, non riuscirei a starci dietro, mi spiace. Ora che hanno bucato anche il captcha, non saprei come difendermi dallo spam… Ma sappi che apprezzo molto il tuo desiderio di commentare le mie scarpe. Potrai farlo di persona.

Attualmente siamo a 95 paia, and counting.

“Husbands come and go, but the Chanel slingback is forever.”
(Karen Walker)

scarpe shopping moda problemi-mentali

AddThis Social Bookmark Button

Non sono una vecchia zitella, ma lo sembro

Uno dei miei mille mestieri è correggere le bozze. Forse è per questo che sono così intollerante verso gli errori altrui.

Però, porca miseria. Mi viene l’itterizia.

Posso rendermi odiosa? Ancor più di così? Vorrei che il mondo (e, sì, anche la gente che scrive libri) capisse che:

  • Si scrive finora, non fin’ora.
  • Un po’, non Un pò.
  • , voce del verbo dare, vuole l’accento.
  • “Sì”, quando è il contrario di “no”, si scrive con l’accento. Si scrive .
  • Solo perché il primo documento scritto in lingua italiana diceva Sao ko kelle terre per kelli fini ke…, non significa che la k faccia ancora parte del nostro alfabeto.
  • La D eufonica è figlia del demonio.
  • Il congiuntivo è una bella invenzione. Se ne può abusare, questo è certo; ma usarlo ogni tanto non fa diventare ciechi.
  • Ogni volta che metti una virgola tra soggetto e verbo, Gesù piange.

E piange ancor di più se sei dell’ufficio stampa Salani:

E questi sarebbero i risultati della scuola italiana, che nel bene o nel male ha - si dice - gli standard educativi più alti del mondo, che i licei americani se li sognano? Meno male.

lingua-italiana editoria

AddThis Social Bookmark Button

Riapre Queste Oscure Materie.it

Una volta ogni morte di papa mi sarà pur concesso un post autocelebrativo, spero.

Dopo una settimana di patemi d’animo e notti in bianco, io e Francesco (che è diventato il mio idolo) ce l’abbiamo fatta: la nuova versione di QOM.it è finalmente online.

 

Se avete già letto QOM, fateci un salto; se ignorate di cosa si tratti, leggete questa pagina.

Il blog riprenderà da domani la sua programmazione regolare. Fine dello spot pubblicitario. Grazie per l’attenzione. Buonasera.

queste-oscure-materie his-dark-materials bussola-d-oro cinema internet

AddThis Social Bookmark Button

« Post precedenti · Post successivi »